Alain Renaut 

L’individuo. Riflessioni sulla filosofia del soggetto 

con un saggio introduttivo di Gianfranco Spadaccia 

 

Pagine 106, formato 21 cm, collana società moderna n. 5, anno di pubblicazione 2003,  

prezzo di copertina € 14,00, ISBN 88-86908-38-5. 

 

In questo lavoro Alain Renaut mette a confronto due correnti di pensiero, due gruppi di autori che egli identifica come neo-tocquevilliani e neo-heideggeriani. Per i primi la dinamica della produzione e del consumo culturale corrisponderebbe alla piena affermazione dell’individuo, per i secondi all’abbattimento dell’idea stessa di cultura, ridotta ad uno dei tanti aspetti del consumismo. 

Un saggio sull’individualismo nel­la società contemporanea, sui suoi rapporti con la democrazia e i diritti umani, sulle sue origini storiche e i suoi fondamenti teorici. Un testo che si colloca nel pieno del dibattito filosofico e sociologico che ha coinvolto e diviso, nella prima metà degli anni novanta, un cospicuo numero di intellettuali europei, e che per molti versi è stato anticipatore degli scontri e delle  divisioni che attraversano oggi il mondo occidentale sul tema della cosiddetta globalizzazione. 

Alain Renaut insegna presso l’Università Paris IV ed è considerato uno dei filosofi politici più autorevoli del panorama intellettuale francese. Tra i suoi lavori più significativi ricordiamo L’ère de l’individu (Gallimard, 1989), Alter Ego. Les paradoxes de l’identité démocratique (con Silvie Mesure, Flammarion, 1999), Kant aujourd’hui (Flammarion, 1999).  

Gianfranco Spadaccia, protagonista delle più importanti battaglie per i diritti civili nel nostro paese, è stato segretario del Partito radicale oltre che deputato e senatore.

Copyright © 2000-2005  Ipermedium libri